Sandwich di waffle salati con erba cipollina e semi di chia

Questa versione alternativa dei waffle si può proporre anche in una cena tra amici oppure ad un buffet perché é davvero sfiziosa sia per gli occhi per il palato!

Ingredienti per 2 persone:

1 uovo

125 gr di farina (io 100 di grano duro e 25 di mais fioretto)

80 gr di acqua

60 ml di latte d’avena

30 gr di olio evo

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

4 gr di lievito istantaneo per torte salate

1 cucchiaio di semi di chia

Erba cipollina, prezzemolo e aglio granulare a piacere

Per comporre il sandwich:

3 cucchiai di spalmabile di soia (o philadelphia)

3 fette di affettato di seitan (o bresaola per i carnivori)

3 fette di formaggio vegetale (o cheddar)

rucola

Ungere con pochissimo olio le piastre e accendere la piastra per waffle.

Sbattere gli ingredienti con una frusta e aggiungere latte quanto basta per raggiungere una consistenza fluida ma non troppo liquida. Quando la piastra é calda versare due cucchiai di composto per volta e far cuocere per qualche minuto fino a quando il waffle diventa dorato.

Toglierlo con una paletta antiaderente e continuare fino a finire il composto. Io ho ottenuto 6 waffle.

Comporre il piatto spalmando su ogni waffle del formaggio spalmabile, aggiungere una fetta di affettato di seitan, una sottiletta vegetale e della rucola a pezzetti.

Tagliare in 4 e servire con una salsina preparata con yogurt di soia (magari colato), erba cipollina, sale.

Ovviamente con le piastre rettangolari escono anche più belli, effetto tramezzino assicurato!

Annunci

Pesto vegan di friggitelli

Il pesto é sempre una soddisfazione per il palato!!!

Ingredienti per 2 persone:

10 friggitelli verdi piccoli oppure 5 grandi

6 noci

1 spicchio d’aglio piccolo

10-15 foglie di basilico

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

olio evo, sale, acqua di cottura della pasta: tutto qb

2 cucchiaini di semi di girasole per servire

Lavare e pulire i friggitelli eliminando i semini, tagliarli a pezzetti e versarli in un contenitore alto. Aggiungere l’aglio, le noci, il basilico, il lievito, un pizzico di sale e l’olio extravergine di oliva. Frullare con il mixer a immersione. Aggiungere i semi di girasole. Condire la pasta o metterlo sui crostini.

Torta salata agli agretti

Gli agretti sono sempre difficili da declinare in ricette particolari, ancor più sfiziose… questa ricetta é super approvata anche da chi non ama gli agretti… decisamente promossa!

Ingredienti per la base:
200 gr farina integrale
50 gr di farina 0
130 ml circa di acqua frizzante
2 cucchiai di olio
sale qb

Ingredienti per il ripieno:
3 mazzetti di agretti bolliti in acqua salata
1 fetta di speck tagliata a dadini
2 uova
200 ml di panna di riso vegetale
sale qb

Setacciare la farina per arearla e rendere l’impasto più leggero, poi impastare gli ingredienti e formare una palla; avvolgerla con la pellicola e tenerla 20 minuti in frigo.

Scolare bene gli agretti, tagliarli in modo che risultino bocconi più piccoli, poi aggiungere lo speck e le uova sbattute con un pizzico di sale.

Stendere la base con il mattarello cercando di farla diventare abbastanza sottile, bucherellarla con una forchetta e poi versare l’impasto. Richiudere in dentro i bordi e poi infornare a 200 gradi per 40/50 minuti e comunque fino a doratura della base.

Muffin salati peperoni e olive

Come non amare anche i muffin salati? Per un antipasto sfizioso non c’è nulla di meglio!

Ingredienti:

​1 uovo 
1 peperone rosso
20 grammi di olio evo 
120 grammi di farina di riso 
latte di avena qb (circa un bicchiere)
1 bustina di lievito per salati
sale, pepe qb.

Tagliare i peperoni a cubetti e dorarli in padella con sale pepe e olio. Poi amalgamare i cubetti di peperone con le uova sbattute, il latte e l’olio. Aggiungere la farina di riso, il lievito e il latte quanto basta oer rebdere omogeneo e fluido. Aggiungere le olive snocciolate e spezzettare ed infornare per curca 20 minuti a 180 gradi.

Hummus di peperoni

É stato amore a prima lettura appena ho visto questo hummus di Ribes e Cannella, e devo dire che il palato ha confermato pienamente!

Ingredienti per l’hummus:

200 g di ceci cotti
2 peperoni rossi arrostiti e pelati (io 1 rosso e 1 giallo)
1-2 spicchi d’aglio arrostito (facoltativo, io l’ho omesso)
1 cucchiaio abbondante di tahina
succo di mezzo limone
origano secco
2 cucchiai olio evo
sale

Frullare in un contenitore alto gli ingredienti, regolare di sale e a piacere aggiungere l’origano e l’olio.

Frullare gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea. Servire con del pane tostato, crackers o verdure crude.

Tortino di funghi e patate

Questa ricetta é stata presa dal libro “Ricette Vegan. Guida illustrata alla cucina vegetale”
Le ricette sono veramente splendide, come lo attesta questa ricetta!

Ingredienti:
800 gr di patate
400 gr funghi champignon (io funghi misti surgelati)
2 scalogni
aglio in polvere
200 gr tofu al naturale
4-5 rametti di timo (io timo secco)
Olio evo
Sale
Pepe
Pangrattato

Pelare le patate e tagliarle a cubetti, poi metterle in una pentola colma di acqua fredda salata e farle bollire finché sono morbide, poi scolarle.
Far saltare i funghi in una padella con l’aglio in polvere e due cucchiai di olio.
Mettere le noci nel mixer insieme ad un pizzico di sale, frullare, poi aggiungere il tofu e il timo. Aggiungere poca acqua fino a raggiungere una consistenza spalmabile.
Soffriggere gli scalogni con l’olio in una padella, poi aggiungere le patate leggermente schiacciate, i funghi, salare e e pepare e far insaporire per 5 minuti.
Ungere una pirofila di coccio, poi cospargere con il pangrattato. Versare metà composto di patate, livellare e poi aggiungere metà del tofu alle noci.
Versare un altro strato di patate ed un altro di tofu.
Spolverare di pangrattato. Aggiungere il timo.
Versare un cucchiaio di olio sulla superficie e far cuocere in forno a 200 gradi per 20-25 minuti.

Polpettine di fagioli gluten free

Ho trovato questa ricetta sul bellissimo blog golosità vegane, io ho cambiato qualcosa ma sono venute comunque delle polpettine ottime e sfiziose, da servire come secondo o anche come antipasto!!

image

Ingredienti:
270g di azuki rossi cotti (io fagioli dell’occhio)
1 spicchio d’aglio
gomasio
lievito alimentare in scaglie
farina di riso
farina di ceci
curcuma
pepe
sale
basilico secco (io 3 foglie di quello fresco)
olio evo

farina di mais per la panatura

Scolare i fagioli e frullarli insieme all’aglio e a tutte le spezie. Aggiungere i due tipi di farina e mescolare fino ad avere la consistenza giusta per formare le polpette. Prendere un po’ di composto e fare delle palline, passarle nella farina di mais e poi posizionarle su un foglio di carta forno oliato.
Infornare a 180 gradi per circa 20 minuti rigirandole a metà cottura o comunque fino a doratura.

Peperoni ripieni di tonno

I peperoni ripieni li avevo sempre mangiati con la carne, ma ultimamente ho provato a farne versioni diverse sempre con successo… i peperoni sono così versatili!
Tagliati in questo modo poi l’impasto di ciascuna fetta non è troppo grande quindi si cuoce meglio senza seccarsi e si mangia con più gusto.
image

Ingredienti:
2 peperoni, 1 rosso e 1 giallo
4 scatolette di tonno, 2 al naturale e 2 all’olio
un uovo
3 fette di pancarré di kamut
4 cucchiai di pangrattato
10 capperi
Acqua qb
origano o prezzemolo
olio e.v.o.
sale

Sgocciolare bene il tonno e metterlo in una ciotola con l’uovo, i capperi, le fette di pancarré bagnate nell’acqua, le spezie. Tritare tutto con il frullatore ad immersione, poi aggiungere il pangrattato e la quantità di acqua necessaria per creare un bel composto compatto ed amalgamato.
Togliere il picciolo dal peperone tagliando la parte superiore e svuotarlo dei semini e dei filamenti bianchi, poi con un cucchiaino riempire il peperone compattando bene il composto per far uscire l’aria. Tagliare il peperone a fette e posizionarlo su una pirofila coperta con carta forno leggermente unta con olio.
Spennellare con olio la superficie di ciascuna fetta e infornare a 200 gradi per 30 minuti e gratinare la superficie.

Fiori di zucca al forno

Avevo dei bellissimi fiori di zucca e non potevo non provare a farli in versione più light! Sono usciti squisiti e non fanno rimpiangere i cugini fritti!

Ingredienti per 2 persone:
6 fiori di zucca
2 fette di prosciutto cotto
Formaggio vegan (tipo mozzarella o sottilette stile cheddar)
1 uovo
Pangrattato
farina
olio e sale

Pulire ed aprire i fiori di zucca togliendo il cuore e la parte dura. Posizionare al centro di ciascuno un po’ di prosciutto cotto e di formaggio. Chiudere il fiore e impararlo nella farina, poi nell’uovo sbattuto e salato ed infine nel pangrattato.
Posizionare su una pirofila oliata, quindi passare un giro di olio di ciascun fiore ed infornare a temperatura massima nel forno ventilato fino a quando i fiori non saranno ben dorati.

Sfogliatine Capresi di Luca Montersino

Appena le ho viste me ne sono innamorata, non potevo non proporle alla prima cena tra amici utile!

 

Per 15 stampini:

Pasta sfoglia (io ho usato un rotolo di pasta sfoglia tonda)
600 gr di pomodorini ciliegia
40 gr di amido di mais
10 gr di sale
12 gr di basilico (io ho usato quello già pronto surgelato)
75 gr di olio
1 mozzarella tagliata a dadini

Tagliare con il coppapasta dei cerchi un po’ più grandi degli stampini dei muffin e metterli con la carta forno all’interno degli stampini e bucherellare la base con i rebbi di una forchetta. Tagliare poi i pomodorini in 4, scolarli dell’acqua e condirli con olio sale, basilico e amido di mais. Versare un po’ di ripieno in ciascuno stampino ed infornare a forno preriscaldato a 180° per 18 minuti. Poi tirarli fuori, mettere qualche dadino di mozzarella su ciascuno ed infornare per qualche altro minuto.

Servire caldi, tiepidi o freddi… SONO COMUNQUE BUONISSIMI!