Besciamella light

​Questa ricetta é la rivisitazione vegan di una ricetta di arabafelice ed é stata una bella sorpresa! Buona e leggera non fa rimpiangere la sua versione originale, specialmente a chi come me proprio non riesce ad evitare i grumi di farina nella modalità classica. 

Ingredienti:

250 ml acqua
250 ml di latte vegetale
50 gr di farina 
sale, noce moscata

Mescolare in un pentolino abbastanza capiente acqua latte e un pizzico di sale, poi aggiungere a freddo la farina e mescolare bene con la frusta di acciaio per eliminare i grumi (usare rigorosamente la frusta per la riuscita!). Quindi spostarsi sul fornello e cuocere mescolando a fiamma medio/bassa fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Appena spento aggiungere un pizzico di noce moscata ed aggiustare di sale.

Annunci

Gaufres di avena senza burro

Waffle, goffre o ferratelle… questo é il dilemma!!!

Queste gaufres non hanno nulla da invidiare a quelli pieni di burro e sono golosissimi!!!
Ingredienti per 3 persone:

1 uovo
100 gr di farina 0
50 gr farina di avena
1/2 bustina di lievito in polvere
1/2 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale integrale
20 cl di latte

Sbattere l’uovo e poi aggiungere uno alla volta gli altri ingredienti sbattendoli con la frusta.
Senza bisogno di far riposare il composto iniziare subito a cuocere i gofre nell’apposito stampo.
Accompagnare con sciroppo d’acero, marmellata o cioccolato.

Blinis di ricotta e zucchine

Da tempo volevo provare questa ricetta russa e finalmente l’altra sera avevo gli ingredienti a portata di mano e la voglia di cimentarmi… è una ricetta semplicissima e molto sfiziosa!
image

Ingredienti per 3/4 persone:
3 zucchine medie
3 uova intere
200 ml latte (io di riso)
150 gr di farina (io 100 di scena e 50 farina di tipo 2)
50 gr di ricotta (io di soia della valsoia)
foglie di menta
erba cipollina
aglio
sale e olio

Tritare le zucchine grossolanamente (ancora meglio sarebbe tagliarle a julienne) e poi strizzarle con le mani o con un canovaccio per togliere l’acqua in eccesso.
Sbattere le uova e aggiungere la ricotta, il latte, la farina setacciata, l’aglio e le erbette. Quando la pastella é omogenea aggiungere le zucchine.
Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio e versare 4 abbondanti cucchiai in punti diversi, in modo da formare quattro blinis separati.
Dopo qualche minuto girare ognuno con una paletta e far cuocere dall’altro lato. Continuare così fino alla fine della pastella.
Io per velocizzare ho usato due padelle, ma esiste anche lo stampo o la padella per blinis per farli perfetti!
Si possono servire con una salsina allo yogurt ma anche al naturale sono buonissimi.

Zeppole di San Giuseppe con latte di riso

Non mangiando i latticini risulta un po’ difficile festeggiare alcune festività con i dolci classici, ma questa versione Lattosio Free delle zeppole di San Giuseppe é veramente eccezionale, buonissima e leggera. Ho sempre trovato la crema pasticcera un po’ pesante e faticavo a mangiarla dopo il primo assaggio, invece questa versione con il latte di riso l’abbiamo trovata tutti in casa golosa e leggerissima!!!

image

Ingredienti per 10 zeppole medio-grandi:
10 zeppole vuote (la ricetta prossimamente, oppure si possono comprare vuote confezionate)
10 amarene sciroppate
Zucchero a velo

Per la crema pasticcera:

750 ml di latte di riso
6 tuorli
180 di zucchero semolato
60 gr di maizena ( in alternativa farina 00)
 buccia di limone (o vaniglia)

Portare ad ebollizione il latte di riso in una pentola con 4 listarelle di buccia del limone tagliate con il pelapatate (così si evita la parte bianca che é amara) e quando raggiunge l’ebollizione togliere dal fuoco.
Intanto sbattere i tuorli con lo zucchero ed aggiungere l’amico di mais setacciato con un colino. Versare piano il latte usando il colino e mescolare, poi riversare nella pentola e rimettere sul fuoco.
Mescolare con una frusta a mano fino a quando la crema non si addenserà e lasciare qualche altro minuto sul fuoco sempre mescolando.
Coprire con la pellicola per togliere l’aria a contatto della crema e far raffreddare.

Tagliare le zeppole a metà (se le abbiamo comprate pronte farle asciugare un paio di minuti nel forno, e poi farle raffreddare).
Riempire la sac a poche con la crema fredda e poi riempire l’interno delle zeppole, chiuderle e mettere un po’ di crema sopra ognuna.

Decorare con un amarena e con lo zucchero a velo.
Mettere in frigo per qualche ora.

Pancakes vegani

Tempo fa, ospite da alcuni amici, ho scoperto il piacere di fare colazione con i pancake. É un rito che rende la mattinata un po’ speciale e questa versione vegana qui a casa piace molto.
imageIngredienti per 3 persone (o due golosi):
250 ml di latte vegetale (ottimo con quello di mandorla)
2 cucchiai di olio di girasole
2 cucchiai di sciroppo d’acero
130 gr di farina farro integrale
1 cucchiaino bicarbonato o 1 cucchiaino di lievito (meglio il lievito per gonfiare di più il composto, oppure metà e metà)
un pizzico di sale
vanillina (opzionale)

Per guarnire: sciroppo d’acero, cocco grattugiato e zucchero a velo.

In una ciotola mescolare insieme latte, olio, sciroppo d’acero e vaniglia. Aggiungere poi la farina, il bicarbonato (o lievito) e il pizzico di sale. Mescolare per amalgamare bene e far riposare il composto 5 minuti. Oliare una padella antiaderente e versare 4 cucchiai colmi di composto sulla padella in quattro punti diversi per far sì che cuociano contemporaneamente. Cuocere fino a che si formino delle bolle.
Poi girare e cucinare l’altro lato e ripetere fino a finire il composto.

Servire con sciroppo d’acero, una spolverata di scaglie di cocco e di zucchero a velo.

Clafoutis pere e more

Appena ho visto la foto di questo dolce su una rivista di cucina ho subito pensato a chi proporlo perché dovevo provare a farlo… Veramente un dolce buonissimo e diverso dal solito!

image

Ingredienti:
130 gr farina di mandorle
20 gr di maizena
140 zucchero di canna
2 uova + 1 tuorlo
120 ml panna di soia (o latte di soia)
2 pere
125 gr more
10 gr zucchero a velo
Olio di girasole e zucchero di canna x lo stampo

Accendere il forno a 180 gradi.
Sbattere le uova e il tuorlo con lo zucchero e aggiungere la panna (o il latte in alternativa), quindi aggiungere la farina di mandorle e la maizena setacciata. Prendere uno stampo, inserire la carta forno, oliarla e spolverizzare con lo zucchero di canna.
Versare l’impasto nella tortiera, poi aggiungere le pere sbucciate e tagliate a fettine e concludere con le more.
Infornare per circa 40 minuti.
Servire tiepido o freddo spolverizzato con zucchero a velo.

Crema di limoncello

Carinissima ricetta scovata sul famosissimo forum cookaround per fare una squisita crema di limoncello senza nemmeno utilizzare la panna! L’ho modificata solo in qualche dettaglio e tutti quelli che l’hanno assaggiata hanno approvato e fatto calare vertiginosamente il livello della bottiglia. In dieci giorni ho dovuto farlo due volte!

image

Ingredienti per poco più di 2 bottiglie da 750 ml:
500 ml di alcool
5/6 limoni non trattati
750 g di zucchero
1 litro di latte fresco intero
1 bustina di vanillina

Lavare i limoni, tagliare le bucce con il pelapatate evitando la parte bianca che é amara e metterle in infusione nell’alcool per 48 ore.
Dopo 1 giorno e mezzo (circa 36 ore, ma senza diventare pazzi per farlo) preparare la crema versando il latte in una pentola e accendendo il fornello al minimo, quando inizia a scaldarsi aggiungere lo zucchero e la vanillina e mescolare fino a quando non raggiunge l’ebollizione. Far bollire per un paio di minuti e spegnere. Coprire e aspettare 12 ore prima di aggiungere l’alcool.
Allo scadere delle 48 ore unire alcool e crema filtrando con un colino e riempire le bottiglie da mettere in frigo pronte per l’uso.
Aspettare almeno una settimana prima di assaggiarlo perché migliora con il passare del tempo e conservare in frigo!

Non Tiramisù alla ricotta

image
La dieta non fa sconti a nessuno e quindi per fare qualche compromesso occorre ingegnarsi.
Questo tiramisù è stato proposto da Benedetta Parodi in una sua trasmissione e devo dire che non fa rimpiangere la versione tradizionale!

Ingredienti per 10-12 persone:

600 gr di ricotta
360 gr di yogurt greco
95 gr di zucchero a velo (non vanigliato)
savoiardi
caffè qb
cacao amaro

Mescolare con una frusta la ricotta con lo yogurt e lo zucchero a velo. Immergere velocemente i savoiardi nel caffè (in cui se piace possiamo spolverare un po’ di cannella), fare quindi uno strato di biscotti nella pirofila e poi versare sopra metà dose di crema. Fare un altro strato di savoiardi e ricoprire con la crema rimanente. Spolverare con cacao amaro e per i più golosi ultimare con scagliette di cioccolato fondente.
Mettere in frigo per qualche ora prima di servire.

Quantità per metà dose:
Ricotta 375 GR
Yogurt greco 225 GR
Zucchero a velo 60 GR.

Crepes alla nutella

Della serie “come farsi male in una tranquilla giornata di festa” vi proponiamo un leggerissimo dessert da realizzare insieme agli amici nel dopocena.

Ingredienti per 6 crepes:

250 gr di latte
125 gr di farina
2 uova
Mezzo cucchiaio di burro
Un pizzico di sale

Nutella a pacchi
Farina di cocco
Zucchero a velo

Sciogliere il burro nella crepiere. Mescolare le uova con la farina e il pizzico di sale, quindi aggiungere il latte a filo fino a quando non si otterrà un composto omogeneo. Aggiungere il burro che abbiamo sciolto e mescolare bene.
Versare quindi un mestolo di composto sulla crepiere calda che è stata imburrata e girarla con l’apposita paletta di legno quando inizierà a staccarsi dai bordi, controllando che il fondo sia ben dorato. Cuocere altri 2 minuti sull’altro lato e poi spostare su un piatto.
Condire nel modo che riterremo più opportuno sia dolce che salato.

In questo caso, per farsi male in modo corposo, mettere la nutella su metà crepe e una spolverata di cocco, chiudere in quattro e poi spolverare con un po’ di zucchero a velo.
Continuare facendo le restanti crepe senza ungere nuovamente la crepiere.

Degustare infine tutti insieme crogiolandosi nel piacere.

Crepes senza uova

240 gr di farina
500 ml latte
1 bustina di zafferano
un pizzico di sale
2 cucchiai di olio evo
1 pizzico di bicarbonato per renderle più morbide

Steacciare la farina e mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Mettere in frigo per almeno 30 minuti. Far sciogliere del burro in un padellino piccolo e poi aggiungere un mestolo di composto. Far cucinare e appena i bordi si staccano rigirare e cuocere un altro minuto.Riempire a piacere ad esempio con prosciutto e formaggio.

Si può provare anche la stessa versione della ricetta senza aggiungere lo zafferano, oppure per fare le crepes dolci togliere il sale e lo zafferano ed aggiungere un cucchiaio di zucchero.