Torta salata agli agretti

Gli agretti sono sempre difficili da declinare in ricette particolari, ancor più sfiziose… questa ricetta é super approvata anche da chi non ama gli agretti… decisamente promossa!

Ingredienti per la base:
200 gr farina integrale
50 gr di farina 0
130 ml circa di acqua frizzante
2 cucchiai di olio
sale qb

Ingredienti per il ripieno:
3 mazzetti di agretti bolliti in acqua salata
1 fetta di speck tagliata a dadini
2 uova
200 ml di panna di riso vegetale
sale qb

Setacciare la farina per arearla e rendere l’impasto più leggero, poi impastare gli ingredienti e formare una palla; avvolgerla con la pellicola e tenerla 20 minuti in frigo.

Scolare bene gli agretti, tagliarli in modo che risultino bocconi più piccoli, poi aggiungere lo speck e le uova sbattute con un pizzico di sale.

Stendere la base con il mattarello cercando di farla diventare abbastanza sottile, bucherellarla con una forchetta e poi versare l’impasto. Richiudere in dentro i bordi e poi infornare a 200 gradi per 40/50 minuti e comunque fino a doratura della base.

Ragù di soia

Come vincere la tristezza di una giornata monotona e faticosa? Con un bel ragù di soia!

Ingredienti per 6/7 porzioni:

100/150 gr di fiocchi di soia
700gr passata di pomodoro
1/2 cipolla
1/2 gambo di sedano
1 carota
1 dado vegetale
1 foglia di alloro
Erbette secche miste (io porro, prezzemolo, sedano)
1/2cucchiaino di paprika dolce
1 pizzico di peperoncino
Sale e olio evo

Far bollire per 10 minuti i fiocchi di soia nel brodo vegetale fatto con il dado,poi scolare e strizzare bene.

Fare un soffritto con olio, cipolla, sedano e carota e far rosolare per qualche minuto, poi aggiungere i fiocchi di soia e far insaporire per qualche altro minuto, aggiungendo il vino bianco. Aggiungere la passata e far cuocere per almeno 1 ora e 1/2. 10 minuti prima di spegnere regolare con il sale, le spezie e la foglia di alloro da rimuovere a fine cottura.

Tortino di funghi e patate

Questa ricetta é stata presa dal libro “Ricette Vegan. Guida illustrata alla cucina vegetale”
Le ricette sono veramente splendide, come lo attesta questa ricetta!

Ingredienti:
800 gr di patate
400 gr funghi champignon (io funghi misti surgelati)
2 scalogni
aglio in polvere
200 gr tofu al naturale
4-5 rametti di timo (io timo secco)
Olio evo
Sale
Pepe
Pangrattato

Pelare le patate e tagliarle a cubetti, poi metterle in una pentola colma di acqua fredda salata e farle bollire finché sono morbide, poi scolarle.
Far saltare i funghi in una padella con l’aglio in polvere e due cucchiai di olio.
Mettere le noci nel mixer insieme ad un pizzico di sale, frullare, poi aggiungere il tofu e il timo. Aggiungere poca acqua fino a raggiungere una consistenza spalmabile.
Soffriggere gli scalogni con l’olio in una padella, poi aggiungere le patate leggermente schiacciate, i funghi, salare e e pepare e far insaporire per 5 minuti.
Ungere una pirofila di coccio, poi cospargere con il pangrattato. Versare metà composto di patate, livellare e poi aggiungere metà del tofu alle noci.
Versare un altro strato di patate ed un altro di tofu.
Spolverare di pangrattato. Aggiungere il timo.
Versare un cucchiaio di olio sulla superficie e far cuocere in forno a 200 gradi per 20-25 minuti.

Riso cinese all’ananas e pinoli

Ingredienti per 2 persone:
180 gr di riso basmati
Un cucchiaio di pinoli
1/2 cipolla
3 fette di ananas
Salsa di soia
Olio e sale
1 uovo (a chi piace)

Mettere a bollire il riso bamati, far tostare i pinoli. Preparare un soffritto con cipolla e poi aggiungere ananas tagliato a cubetti, succo di ananas (o sciroppo se abbiamo usato l’ananas sciroppato), per ultimo aggiungere i pinoli poco prima di scolare il riso. Ripassare in padella qualche minuto e servire con salsa di soia. Se ci aggiungiamo anche una frittatina di un uovo è ancora meglio!

Torta salata alla zucca e patate

image

1 rotolo di pasta sfoglia o brisee
300 gr zucca
500 gr patate
1 cipolla
1 uovo
100 ml latte di soia o 2/3 cucchiai di besciamella
Pepe (per chi vuole)

Tagliare a julienne zucca, patate e cipolla, poi aggiungere l’uovo, il latte, il rosmarino e mescolare. Chi vuole può aggiungere anche un po’ di pepe. Stendere il rotolo di pasta sfoglia, bucherellarla con i febbi di una forchetta e poi versare sopra il composto. Infornare a 200 gradi per circa 30 minuti.

Pizza veloce

Se si ha voglia di pizza ma si ha poco tempo c’è questa ricettina qui che mi ha dato tanta soddisfazione e non ha bisogno di tempo per la lievitazione! L’impasto risulta ben cotto, la pizza è alta stile focaccia e lievitata molto bene…
image

Ingredienti:

350 grammi di farina autolievitante
250 grammi di acqua
7 grammi di sale
10 grammi olio extra vergine di oliva

Per il condimento:
5 cucchiai di passata di pomodoro
Formaggio vegano

Riscaldare il forno funzione ventilato alla massima temperatura.
Oliare appena uno stampo da 28 cm per una pizza alta, più grande per una pizza un po’ più sottile.
Mettere in una boule la farina autolievitante, l’acqua, il sale e l’olio. Mescolare con la forchetta e poi con le mani unte di olio e appena inizia ad appiccicarsi bagnarsi nuovamente le mani con l’olio.
Dopo aver mescolato accuratamente e aver ottenuto un impasto appiccicoso, mettere l’impasto nello stampo e stendetelo con le mani unte di olio.
Condire la pizza con la passata di pomodoro,il sale e un filo di olio
Infornare la pizza e farla cuocere per 25 minuti circa.

Nel frattempo tritare finemente il formaggio vegano, aggiungerlo a fine cottura e infornare per altri 2 minuti.
Servire a spicchi.

Torta salata di zucca e spinaci

Ho visto per caso in televisione questa ricetta, ho fatto qualche piccola modifica ed il risultato è stato una ricetta leggera ma strepitosa!

Ingredienti:
300 gr di spinaci freschi o surgelati
300 gr di zucca
1 uovo
100 ml di latte di soia
Sale
Noce moscata

Tagliare la zucca a dadini e cucinarla in padella con un pizzico di sale e un po’ di acqua. Aggiungere gli spinaci surgelati e far cucinare entrambi senza troppa acqua (o eventualmente scolarla se il fondo risulta troppo liquido).
Sbattere un uovo, quindi aggiungere sale, noce moscata e il latte di soia.
Stendere il rotolo di pasta sfoglia in una teglia tonda, bucherellare con una forchetta e versare zucca e spinaci cotti. Aggiungere il composto di uova e latte, quindi ripiegare il bordo verso l’interno e spennellarlo con il latte di soia.
Infornare a 210 gradi per 40 minuti.

Lasagne di carasau al radicchio

Io lo so che sarebbe molto bello pubblicare le ricette con qualche bella fotina al seguito, ma sembra che le congiunzioni astrali siano negative al momento dei pasti, quindi finisce sempre che mi ritrovo nuove ricette provate, magari molto interessanti, ma senza nessuna foto che mostri il risultato.
Questo per dire che anche questa ricetta ve la beccherete così, senza immagine ma con la garanzia personale del risultato: la lasagna con il pane carasau… SI PUÒ FARE!!!
Ovviamente risulta molto più leggera rispetto alla versione originale, e qualsiasi versione di lasagna secondo me può avere un ottimo risultato. Io questa volta ho provato con una lasagna vegana al radicchio ma sicuramente proverò altre varianti.

Ingredienti per 2 persone:
1 cespo piccolo di radicchio tondo
Besciamella vegan già pronta circa 400 ml (che io ho scongelato con il microonde al momento)
Formaggio vegan di riso
3/4 fogli di pane carasau
Olio evo, sale

Tagliare il radicchio a listarelle e farlo cuocere in padella secondo la propria preferenza, nel mio caso solo con acqua e 2 minuti prima di spegnere il fornello ho aggiunto un filo di olio evo e di sale.
Mettere una cucchiaiata di besciamella sul fondo della pirofila e poi posizionare dei pezzi di pane carasau per fare il primo strato (essendo il pane croccante sarà impossibile fare dei pezzi della grandezza esatta che ci servono, ma questo non è un problema: i pezzi possono anche sovrapporsi tra di loro o lasciare delle parti scoperte, tanto con la cottura il pane si ammorbidirà e apparirà  comunque ben distribuito).
Aggiungere quindi un altro po’ di besciamella sul pane, poi un po’ di radicchio e qualche pezzetto di formaggio vegano e continuare a fare strati fin quando non finiranno gli ingredienti. Lasciare sull’ultimo strato besciamella e radicchio, quindi infornare a 200 gradi per 30 minuti fino a gratinatura.

Supplì allo zafferano al forno

image

Questa ricetta è stata creata per non buttare del riso un po’ troppo scotto e devo dire che rielaborato in questo modo è stato veramente un successone. Inoltre l’esperimento della cottura in forno è uscito benissimo oliando la teglia e mettendo un filo d’olio sui supplì e non fa rimpiangere la versione fritta!

Ingredienti:
250 gr riso
1 uovo grande per amalgamare
1 uovo per impanare
Farina di mais tostato per impanatura
Pangrattato
Mozzarella tagliati a dadini
Olio evo e sale
Zafferano

Preparare il risotto allo zafferano (io ho usato riso basmati integrale) poi quando è tiepido aggiungere un uovo sbattuto e preparare i supplì mettendo all’interno un po’ di mozzarella.
Impanare quindi i supplì, prima nella farina di mais tostato, poi nell’uovo sbattuto ed infine nel pangrattato.
Oliare un foglio di carta forno con un pennello, posizionare i supplì e ungerli appena con un po’ di olio evo.
Infornare a 220 gradi per 25 minuti con calore sopra e sotto. Girare dopo 15 minuti.

Torta salata al pesto

image

Adoro il pesto… In tutte le salse!!! Questa ricetta proviene dal blog “diariodellamiacucina”e mi ha fatto fare un figurone al pranzo di oggi! Io ho opportunamente modificato la ricetta perché non avevo il tempo per fare il pesto e quindi ho preferito andarci cauta con la quantità di quello pronto… Per ora!

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
2 uova
180 gr di yogurt greco
Pepe
Pesto pronto (io Rana, tre quarti di confezione)

Accendere il forno e poi stendere la sfoglia in una tortiera media. Mescolare lo yogurt con le uova, il pesto e un pizzico di pepe, quindi versare sulla pasta sfoglia e far cuocere per 25