Sandwich di waffle salati con erba cipollina e semi di chia

Questa versione alternativa dei waffle si può proporre anche in una cena tra amici oppure ad un buffet perché é davvero sfiziosa sia per gli occhi per il palato!

Ingredienti per 2 persone:

1 uovo

125 gr di farina (io 100 di grano duro e 25 di mais fioretto)

80 gr di acqua

60 ml di latte d’avena

30 gr di olio evo

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

4 gr di lievito istantaneo per torte salate

1 cucchiaio di semi di chia

Erba cipollina, prezzemolo e aglio granulare a piacere

Per comporre il sandwich:

3 cucchiai di spalmabile di soia (o philadelphia)

3 fette di affettato di seitan (o bresaola per i carnivori)

3 fette di formaggio vegetale (o cheddar)

rucola

Ungere con pochissimo olio le piastre e accendere la piastra per waffle.

Sbattere gli ingredienti con una frusta e aggiungere latte quanto basta per raggiungere una consistenza fluida ma non troppo liquida. Quando la piastra é calda versare due cucchiai di composto per volta e far cuocere per qualche minuto fino a quando il waffle diventa dorato.

Toglierlo con una paletta antiaderente e continuare fino a finire il composto. Io ho ottenuto 6 waffle.

Comporre il piatto spalmando su ogni waffle del formaggio spalmabile, aggiungere una fetta di affettato di seitan, una sottiletta vegetale e della rucola a pezzetti.

Tagliare in 4 e servire con una salsina preparata con yogurt di soia (magari colato), erba cipollina, sale.

Ovviamente con le piastre rettangolari escono anche più belli, effetto tramezzino assicurato!

Annunci

Tofu alla mediterranea

Ho scoperto questo piatto andando al mio ristorante vegano preferito e ho deciso subito di provare a riprodurre la ricetta a casa perché é davvero veloce e sfiziosissima!

Ingredienti per 2 persone:

2 panetti quadrati di tofu

Una manciata di olive caserecce

8 pomodorini pachino tagliati in quattro

1/4 di cipolla rossa

Una manciata di mandorle pelate

1 cucchiaio scarso di capperi sotto sale

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

Erbe secche miste per verdure

2 cucchiai di olio evo, sale.

Mettere in padella l’olio, le olive, i pachino e le cipolle ed iniziare a scaldare.

Frullare con il mixer ad immersione le mandorle con 1 o 2 pachino, qualche pezzetto di cipolla, i capperi e il concentrato di pomodoro. Aggiungere acqua sufficiente per rendere il composto morbido e poi aggiungerlo nella padella calda. Aggiungere il tofu tagliato a pezzettoni grandi 1 o 2 cm, le erbette secche e far cuocere aggiungendo eventualmente altra acqua o vino.

Regolare di sale 5 minuti prima di spegnere.

Falafel con lupino e spezie

Questa ricetta é una reinterpretazione di un preparato comprato qualche tempo fa che avevo trovato ottimo. Perché non provare a rifarlo a casa?

Ingredienti per 2 persone:

100 gr di fiocchi d’avena
70 gr farina di lupini
30 gr fecola di patate
Sale, lievito alimentare in scaglie

Spezie: curry, curcuma zenzero, pepe nero, semi di cumino.

Aggiungere agli ingredienti 130 ml circa di acqua calda, mescolare e far riposare per 5 minuti. Poi formare delle palline e cuocere in padella antiaderente con un filo di olio, oppure in forno a 200 gradi per 20 minuti e girare a mrtà cottura.

Da servire con una semplice salsina fatta con yogurt di soia non zuccherato (io uso sojasun), erba cipollina e un pizzico di sale.

Blinis di ricotta e zucchine

Da tempo volevo provare questa ricetta russa e finalmente l’altra sera avevo gli ingredienti a portata di mano e la voglia di cimentarmi… è una ricetta semplicissima e molto sfiziosa!
image

Ingredienti per 3/4 persone:
3 zucchine medie
3 uova intere
200 ml latte (io di riso)
150 gr di farina (io 100 di scena e 50 farina di tipo 2)
50 gr di ricotta (io di soia della valsoia)
foglie di menta
erba cipollina
aglio
sale e olio

Tritare le zucchine grossolanamente (ancora meglio sarebbe tagliarle a julienne) e poi strizzarle con le mani o con un canovaccio per togliere l’acqua in eccesso.
Sbattere le uova e aggiungere la ricotta, il latte, la farina setacciata, l’aglio e le erbette. Quando la pastella é omogenea aggiungere le zucchine.
Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio e versare 4 abbondanti cucchiai in punti diversi, in modo da formare quattro blinis separati.
Dopo qualche minuto girare ognuno con una paletta e far cuocere dall’altro lato. Continuare così fino alla fine della pastella.
Io per velocizzare ho usato due padelle, ma esiste anche lo stampo o la padella per blinis per farli perfetti!
Si possono servire con una salsina allo yogurt ma anche al naturale sono buonissimi.

Crocchette con i friarielli

image

Ecco un’ottima alternativa alle classiche crocchette di patate, ed è buonissima anche questa versione con la cottura light!

Ingredienti:
3 patate grandi (io patate viola)
una porzione di friarielli
1 uovo
Pangrattato, olio e sale

Saltare in padella i friarielli fin quando non sono cotti.
Far bollire le patate fino a quando non risultano morbide. Passare le patate nello schiacciapatate e tritare i friarielli.  Mescolare insieme, salare quanto basta  e formare delle crocchette impanandole prima nell’uovo, poi nel pangrattato e poi nuovamente uovo e pangrattato.
Ungere un figlio di carta forno e far cuocere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti.

Polpette ai broccoli

In realtà queste polpettine possono essere fatte in molteplici varianti a seconda degli avanzi di verdura che abbiamo in casa. Stavolta i broccoli hanno vinto!!!
La ricetta é tratta dal bellissimo blog verzaecicoria che ho scoperto da poco!

image

Ingredienti:
1 broccolo
Aglio in polvere
4 cucchiai di farina a piacere (io 2 mais e 2 integrale, oppure farina di ceci)
2 cucchiai di pangrattato
Curcuma
Rosmarino (opzionale)

Cuocere il broccolo a proprio piacimento, poi frullarlo e aggiungere tutti gli altri ingredienti. Mettere in frigo almeno per mezz’ora, poi riprendere il composto e fare delle polpettine.
Cucinare in una padella antiaderente con un filo di olio per qualche minuto per lato o comunque fino a doratura.

Tortino di funghi e patate

Questa ricetta é stata presa dal libro “Ricette Vegan. Guida illustrata alla cucina vegetale”
Le ricette sono veramente splendide, come lo attesta questa ricetta!

Ingredienti:
800 gr di patate
400 gr funghi champignon (io funghi misti surgelati)
2 scalogni
aglio in polvere
200 gr tofu al naturale
4-5 rametti di timo (io timo secco)
Olio evo
Sale
Pepe
Pangrattato

Pelare le patate e tagliarle a cubetti, poi metterle in una pentola colma di acqua fredda salata e farle bollire finché sono morbide, poi scolarle.
Far saltare i funghi in una padella con l’aglio in polvere e due cucchiai di olio.
Mettere le noci nel mixer insieme ad un pizzico di sale, frullare, poi aggiungere il tofu e il timo. Aggiungere poca acqua fino a raggiungere una consistenza spalmabile.
Soffriggere gli scalogni con l’olio in una padella, poi aggiungere le patate leggermente schiacciate, i funghi, salare e e pepare e far insaporire per 5 minuti.
Ungere una pirofila di coccio, poi cospargere con il pangrattato. Versare metà composto di patate, livellare e poi aggiungere metà del tofu alle noci.
Versare un altro strato di patate ed un altro di tofu.
Spolverare di pangrattato. Aggiungere il timo.
Versare un cucchiaio di olio sulla superficie e far cuocere in forno a 200 gradi per 20-25 minuti.

Polpettine di fagioli gluten free

Ho trovato questa ricetta sul bellissimo blog golosità vegane, io ho cambiato qualcosa ma sono venute comunque delle polpettine ottime e sfiziose, da servire come secondo o anche come antipasto!!

image

Ingredienti:
270g di azuki rossi cotti (io fagioli dell’occhio)
1 spicchio d’aglio
gomasio
lievito alimentare in scaglie
farina di riso
farina di ceci
curcuma
pepe
sale
basilico secco (io 3 foglie di quello fresco)
olio evo

farina di mais per la panatura

Scolare i fagioli e frullarli insieme all’aglio e a tutte le spezie. Aggiungere i due tipi di farina e mescolare fino ad avere la consistenza giusta per formare le polpette. Prendere un po’ di composto e fare delle palline, passarle nella farina di mais e poi posizionarle su un foglio di carta forno oliato.
Infornare a 180 gradi per circa 20 minuti rigirandole a metà cottura o comunque fino a doratura.

Peperoni ripieni di tonno

I peperoni ripieni li avevo sempre mangiati con la carne, ma ultimamente ho provato a farne versioni diverse sempre con successo… i peperoni sono così versatili!
Tagliati in questo modo poi l’impasto di ciascuna fetta non è troppo grande quindi si cuoce meglio senza seccarsi e si mangia con più gusto.
image

Ingredienti:
2 peperoni, 1 rosso e 1 giallo
4 scatolette di tonno, 2 al naturale e 2 all’olio
un uovo
3 fette di pancarré di kamut
4 cucchiai di pangrattato
10 capperi
Acqua qb
origano o prezzemolo
olio e.v.o.
sale

Sgocciolare bene il tonno e metterlo in una ciotola con l’uovo, i capperi, le fette di pancarré bagnate nell’acqua, le spezie. Tritare tutto con il frullatore ad immersione, poi aggiungere il pangrattato e la quantità di acqua necessaria per creare un bel composto compatto ed amalgamato.
Togliere il picciolo dal peperone tagliando la parte superiore e svuotarlo dei semini e dei filamenti bianchi, poi con un cucchiaino riempire il peperone compattando bene il composto per far uscire l’aria. Tagliare il peperone a fette e posizionarlo su una pirofila coperta con carta forno leggermente unta con olio.
Spennellare con olio la superficie di ciascuna fetta e infornare a 200 gradi per 30 minuti e gratinare la superficie.

Polpettine vegan con okara e verdure

image

Ingredienti:
Okara di soia
Verdure cotte avanzate (in questo sto caso cicoria e broccoli neri)
1 fettina di formaggio vegan
Sale
Olio evo

Mescolare l’okara ottenuta per produrre il latte di soia con le verdure tagliate a pezzettini, il formaggio vegan sminuzzato e un pizzico di sale.
Formare delle palline e posizionarle su un foglio di carta forno oliato.
Oliare ogni polpettina con un goccio di olio e infornare a 200 gradi per 20 minuti. Girare a metà cottura.