Sandwich di waffle salati con erba cipollina e semi di chia

Questa versione alternativa dei waffle si può proporre anche in una cena tra amici oppure ad un buffet perché é davvero sfiziosa sia per gli occhi per il palato!

Ingredienti per 2 persone:

1 uovo

125 gr di farina (io 100 di grano duro e 25 di mais fioretto)

80 gr di acqua

60 ml di latte d’avena

30 gr di olio evo

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

4 gr di lievito istantaneo per torte salate

1 cucchiaio di semi di chia

Erba cipollina, prezzemolo e aglio granulare a piacere

Per comporre il sandwich:

3 cucchiai di spalmabile di soia (o philadelphia)

3 fette di affettato di seitan (o bresaola per i carnivori)

3 fette di formaggio vegetale (o cheddar)

rucola

Ungere con pochissimo olio le piastre e accendere la piastra per waffle.

Sbattere gli ingredienti con una frusta e aggiungere latte quanto basta per raggiungere una consistenza fluida ma non troppo liquida. Quando la piastra é calda versare due cucchiai di composto per volta e far cuocere per qualche minuto fino a quando il waffle diventa dorato.

Toglierlo con una paletta antiaderente e continuare fino a finire il composto. Io ho ottenuto 6 waffle.

Comporre il piatto spalmando su ogni waffle del formaggio spalmabile, aggiungere una fetta di affettato di seitan, una sottiletta vegetale e della rucola a pezzetti.

Tagliare in 4 e servire con una salsina preparata con yogurt di soia (magari colato), erba cipollina, sale.

Ovviamente con le piastre rettangolari escono anche più belli, effetto tramezzino assicurato!

Annunci

Paccheri al pesto di melanzane

Ma si chiamerà pesto quando c’è qualcosa di cotto dentro? Con questo annoso quesito vi lascio questa ricettina gustosa!

Ingredienti per 2 persone:

4-5 fette di melanzane grigliate (altrimenti si può far cuocere una melanzana in forno e prenderne l’interno una volta cotta)

1 manciata di mandorle

5-6 foglie di basilico

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

4/5 pomodorini pachino

1 panetto di tofu

Olio, sale, pepe, paprika e curcuma.

Tagliare a cubetti il tofu e saltarlo in padella con olio, curcuma, paprika e poco sale. Metterlo da parte.

Frullare grossolanamente le melanzane grigliate con le mandorle, quindi versare il composto nella padella e saltarla con poco olio, i pachino tagliati in 2 e il lievito alimentare.

Aggiustare di sale.

Cuocere la pasta nell’acqua bollente, scolarla e ripassarla in padella con il condimento. Aggiungere il tofu saltato con la curcuma e servire.

Tofu alla mediterranea

Ho scoperto questo piatto andando al mio ristorante vegano preferito e ho deciso subito di provare a riprodurre la ricetta a casa perché é davvero veloce e sfiziosissima!

Ingredienti per 2 persone:

2 panetti quadrati di tofu

Una manciata di olive caserecce

8 pomodorini pachino tagliati in quattro

1/4 di cipolla rossa

Una manciata di mandorle pelate

1 cucchiaio scarso di capperi sotto sale

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

Erbe secche miste per verdure

2 cucchiai di olio evo, sale.

Mettere in padella l’olio, le olive, i pachino e le cipolle ed iniziare a scaldare.

Frullare con il mixer ad immersione le mandorle con 1 o 2 pachino, qualche pezzetto di cipolla, i capperi e il concentrato di pomodoro. Aggiungere acqua sufficiente per rendere il composto morbido e poi aggiungerlo nella padella calda. Aggiungere il tofu tagliato a pezzettoni grandi 1 o 2 cm, le erbette secche e far cuocere aggiungendo eventualmente altra acqua o vino.

Regolare di sale 5 minuti prima di spegnere.

Pesto fresco vegan al pomodoro e basilico

Una ricetta estiva fresca e veloce ma molto saporita!

Ingredienti per 2 persone:

1 pomodoro tondo a grappolo

1 manciata di mandorle pelate

1 manciata di foglie di basilico

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

Olio e sale qb

Mettere nel tritatutto gli ingredienti e frullare fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo, lasciando le mandorle un po’ grossolane.

Aggiustare di olio e sale e usare il pesto fresco per condire la pasta.

Io ho optato per i cavatappi integrali di farro.

Torta salata agli agretti

Gli agretti sono sempre difficili da declinare in ricette particolari, ancor più sfiziose… questa ricetta é super approvata anche da chi non ama gli agretti… decisamente promossa!

Ingredienti per la base:
200 gr farina integrale
50 gr di farina 0
130 ml circa di acqua frizzante
2 cucchiai di olio
sale qb

Ingredienti per il ripieno:
3 mazzetti di agretti bolliti in acqua salata
1 fetta di speck tagliata a dadini
2 uova
200 ml di panna di riso vegetale
sale qb

Setacciare la farina per arearla e rendere l’impasto più leggero, poi impastare gli ingredienti e formare una palla; avvolgerla con la pellicola e tenerla 20 minuti in frigo.

Scolare bene gli agretti, tagliarli in modo che risultino bocconi più piccoli, poi aggiungere lo speck e le uova sbattute con un pizzico di sale.

Stendere la base con il mattarello cercando di farla diventare abbastanza sottile, bucherellarla con una forchetta e poi versare l’impasto. Richiudere in dentro i bordi e poi infornare a 200 gradi per 40/50 minuti e comunque fino a doratura della base.

Falafel con lupino e spezie

Questa ricetta é una reinterpretazione di un preparato comprato qualche tempo fa che avevo trovato ottimo. Perché non provare a rifarlo a casa?

Ingredienti per 2 persone:

100 gr di fiocchi d’avena
70 gr farina di lupini
30 gr fecola di patate
Sale, lievito alimentare in scaglie

Spezie: curry, curcuma zenzero, pepe nero, semi di cumino.

Aggiungere agli ingredienti 130 ml circa di acqua calda, mescolare e far riposare per 5 minuti. Poi formare delle palline e cuocere in padella antiaderente con un filo di olio, oppure in forno a 200 gradi per 20 minuti e girare a mrtà cottura.

Da servire con una semplice salsina fatta con yogurt di soia non zuccherato (io uso sojasun), erba cipollina e un pizzico di sale.

Biscotti Speculoos

Dovendo finire una confezione di burro vegetale ho provato a fare questi biscotti di cui mi ero innamorata in una vacanza in Grecia…

La ricetta é semplice e i biscotti sono buonissimi e fragranti e hanno quell’aria natalizia che invoglia a mangiarli con una bella tazza di tè speziato…

 

Ingredienti:

180 gr di Farina 0 o di farro 

75 gr di Burro vegetale o olio di girasole

130 gr Zucchero di canna integrale

5 gr di Bicarbonato 

1 cucchiaino di cannella

Zenzero in polvere qb 

20 gr circa di latte vegetale 

Impastare insirmevtutti gli ingredienti, poi formare una palla e lasciar riposare 30 minuti in frigorifero.

Poi prendere l’impasto e formare i biscotti della forma che si preferisce. Infornare per 7-9 minuti.

Far raffreddare su una gratella e poi conservare una volta freddi in un barattolo.

Ragù di soia

Come vincere la tristezza di una giornata monotona e faticosa? Con un bel ragù di soia!

Ingredienti per 6/7 porzioni:

100/150 gr di fiocchi di soia
700gr passata di pomodoro
1/2 cipolla
1/2 gambo di sedano
1 carota
1 dado vegetale
1 foglia di alloro
Erbette secche miste (io porro, prezzemolo, sedano)
1/2cucchiaino di paprika dolce
1 pizzico di peperoncino
Sale e olio evo

Far bollire per 10 minuti i fiocchi di soia nel brodo vegetale fatto con il dado,poi scolare e strizzare bene.

Fare un soffritto con olio, cipolla, sedano e carota e far rosolare per qualche minuto, poi aggiungere i fiocchi di soia e far insaporire per qualche altro minuto, aggiungendo il vino bianco. Aggiungere la passata e far cuocere per almeno 1 ora e 1/2. 10 minuti prima di spegnere regolare con il sale, le spezie e la foglia di alloro da rimuovere a fine cottura.

Torta Barozzi

​La Torta Barozzi è un dolce tipico della cucina emiliana, in particolare di Vignola. L’ho scoperto in una puntata di 4 ristoranti di Alessandro Borghese, e già l’ho rifatta un paio di volte perché é stata molto apprezzata e mi é stato chiesto un bel bis.

É una torta semplice, senza farina e senza lievito, che va cotta in uno stampo rettangolare e ovviamente rimane bassa non contenendo lievito.Viene avvolta quando é fredda nella carta stagnola, per poi tagliarla in quadratini quando si mangia.

Ingredienti per 6 persone:

80 gr burro (io di soia)
150 gr zucchero
4 uova
250 gr cioccolato fondente
60 gr arachidi non salati 
40 mandorle pelate
2 cucchiai caffè in polvere 
1 bicchierino di rum

Tritare le arachidi e le mandorle insieme.
Far fondere a bagnomaria il cioccolato con il burro e montare a neve ferma gli albumi. A parte, montare lo zucchero con i tuorli.
Unire poi le arachidi tritate, il caffè, il rum e mescolare.
Alla fine aggiungere il cioccolato fuso con il burro e mescolare. Incorporare gli albumi, mescolando delicatamente con movimenti dall’alto verso il basso.
Versare l’impasto in uno stampo rettangolare foderato con carta forno. Far cuocere a 180 °C per 30 minuti.

Besciamella light

​Questa ricetta é la rivisitazione vegan di una ricetta di arabafelice ed é stata una bella sorpresa! Buona e leggera non fa rimpiangere la sua versione originale, specialmente a chi come me proprio non riesce ad evitare i grumi di farina nella modalità classica. 

Ingredienti:

250 ml acqua
250 ml di latte vegetale
50 gr di farina 
sale, noce moscata

Mescolare in un pentolino abbastanza capiente acqua latte e un pizzico di sale, poi aggiungere a freddo la farina e mescolare bene con la frusta di acciaio per eliminare i grumi (usare rigorosamente la frusta per la riuscita!). Quindi spostarsi sul fornello e cuocere mescolando a fiamma medio/bassa fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Appena spento aggiungere un pizzico di noce moscata ed aggiustare di sale.